BC9: La nuova soluzione per le applicazioni in sistemi ibridi

La domanda di energia in continua e costante crescita ha reso necessario un cambio di tendenza nell’utilizzo delle risorse energetiche, lasciando sempre più spazio alle cosiddette risorse rinnovabili. È in questo panorama che sono nati i sistemi ibridi, sistemi collegati (o non) alla rete elettrica in grado di coniugare diverse tecnologie convenzionali e rinnovabili, che si compongono principalmente di tre elementi:

  • Sistema di generazione distribuita (derivante da fonti rinnovabili e/o convenzionali come il gruppo elettrogeno)
  • Sistema di controllo intelligente
  • Sistema di accumulo

Questi sistemi hanno il vantaggio di garantire da un lato stabilità alla fornitura di energia elettrica, combinando diverse tecnologie, riducendo così gli effetti negativi che le stesse tecnologie avrebbero utilizzandole singolarmente (ad esempio alti costi del carburante per il solo utilizzo del gruppo elettrogeno oppure impossibilità di utilizzo del pannello solare nelle ore notturne) e dall’altro costi operativi ridotti aumentando di conseguenza l’efficienza del sistema.

Le applicazioni di questi sistemi sono particolarmente consigliate in luoghi non collegati alla rete o con costi troppo alti di energia elettrica e in aree con elevata esposizione alla luce solare o ventosità adatte alla produzione di energia eolica. I principali settori di utilizzo sono il settore minerario, delle telecomunicazioni, le aree rurali e le isole.

Linz Electric, molto attenta alle richieste del mercato, ha sviluppato una serie di soluzioni che le soddisfano in tutte le sue diverse variabili.

I generatori necessari a queste esigenze non sono più delle normali macchine controllate solo in tensione, infatti il tipo di carico che il generatore si trova a gestire (normalmente un pack di batterie) ha bisogno di una intelligenza di gestione che deve considerare la tecnologia elettrochimica della batteria, il profilo di carica, il controllo a tensione costante, la corrente costante, la potenza costante, i giri del motore, i tempi di carica, le temperature dell’ambiente, le procedure di logica, gli allarmi, il funzionamento con e senza batteria.

Tutte le funzioni richieste pocanzi devono essere abbinate ad una macchina dalle caratteristiche irreprensibili come:

-          qualità della tensione in corrente continua prodotta, normalmente qualificata come il valore residuo AC o “ripple” (normalmente inferiore al 1%);

-          semplicità di controllo;

-          alta efficienza del sistema (macchina più controllo);

-          compattezza;

-          affidabilità e facilità di manutenzione;

Il nostro BC9 soddisfa tutte queste caratteristiche e lo rendono un benchmark di mercato.

Per ottimizzare il prodotto abbiamo lavorato in stretta sinergia con i leader nella produzione dei sistemi di controllo, chiamati BMS (Battery Managment System), con una azienda italiana produttrice di batterie di rilievo internazionale e con alcuni costruttori del sistema completo.

Il nostro focus iniziale è stato quello di studiare un prodotto in grado di ottimizzare i costi e ridurre al minimo l’investimento iniziale, rispondendo quindi alle richieste del mercato. Questo si traduce in una riduzione dei consumi di carburante e ad una minima manutenzione che richiede interventi on-site solo di natura eccezionale.

Questo obiettivo è stato possibile anche attraverso lo sviluppo di un sistema di gestione ottimale delle batterie Lithium-Ion le quali permettono un più profondo DOD (Depth of Discharge o profondità di scarica) ed un elevato numero di cicli di scarica-carica della batteria.

Il mercato finora offriva principalmente la soluzione tramite alternatori PMG (Permanent Magnet Generator), con il vantaggio della compattezza, ma con svantaggi legati alla fragilità dell’elettronica di potenza e di conseguenza agli alti costi di manutenzione.

Il nostro dipartimento di R&D ha però studiato una soluzione costruttiva molto efficace che ci permette di avere un prodotto estremamente compatto e con il grande vantaggio di non dover utilizzare una elettronica di potenza, che si traduce in una maggiore affidabilità grazie all’uso di una elettronica più semplice ed economica.

Le numerose prove sui sistemi reali, test sul campo e feedback dal mercato ci hanno dato la certezza che le scelte tecniche studiate e adottate siano quelle più appropriate ed efficaci per questo tipo di sistemi.

Riassumendo i vantaggi principali del nostro sistema sono:

-          ridotto investimento iniziale

-          costi di gestione ottimizzati

-          ottime performance

-          maggiore affidabilità

-          efficienza paragonabile alla soluzione PMG

-          ritorno dell’investimento in tempi rapidi

 

Ancora una volta Linz Electric ha studiato un prodotto dalle performance di primo livello, di elevata affidabilità, compatto e ad un ottimo rapporto qualità/prezzo, fornendo un sistema ottimizzato sulle esigenze dei nostri clienti.